Climatizzatori split Torino Come scegliere il più adatto?

 Il mercato per l’aria condizionata è vasto. Se si è scelto di installare un modello split si consiglia di analizzare prima le offerte di diversi produttori di climatizzatori Torino e analizzare le caratteristiche tecniche di ciascun dispositivo. Un climatizzatore split può durare più di 10 anni con una corretta manutenzione, quindi p per prendere la decisione giusta e scegliere bene le apparecchiature per il condizionamento corrette è importante essere chiari sui nostri bisogni in base a diversi fattori che spieghiamo di seguito.

Un condizionatore d’aria Split è uno dei sistemi di climatizzazione più diffusi a livello domestico. Quando parliamo di Split ci riferiamo all’unità interna dell’installazione che richiede anche un’unità esterna installata sulla facciata o sul balcone della casa per estrarre l’aria calda all’esterno. Un’installazione di questo tipo può anche avere diverse unità Split. In questo caso, parliamo di un sistema MultiSplit.

Le unità di condizionamento split richiedono la perforazione del muro per collegare i tubi dell’unità esterna con l’interno e installare uno scarico per l’evacuazione della condensa.
Le Split Air Conditioned sono vendute in un’ampia gamma di potenze, hanno buone prestazioni e, a seconda del modello, sono abbastanza silenziose.

Potenza dell’apparecchiatura

Per scegliere l’aria condizionata di cui abbiamo bisogno, dobbiamo calcolare la potenza di raffreddamento necessaria per assorbire il calore della casa o dei locali. Numerosi fattori sono coinvolti in questo calcolo: superficie delle pareti, soffitto, temperatura esterna, superficie vetrata, orientamento della stanza, ombre esterne, posizione geografica, periodo dell’anno, materiali da costruzione … ecc. In pratica, circa 100 frigorías per metro quadro vengono utilizzati come base per il calcolo. Vale a dire, un recinto di 40 m2 avrebbe bisogno di un dispositivo di 4000 BTU.

Per quanto riguarda la potenza necessaria, per una stanza di 20 m2 sarebbe sufficiente un condizionatore d’aria di 2,5 kW. Se vuoi saperne di più sul calcolo di frigorie e poteri, clicca sul link.

Per scegliere l’aria condizionata ti consigliamo di chiedere un installatore di aria condizionata professionale che in ogni caso ci aiuterà a prendere la decisione

Consumo di energia

Le apparecchiature di condizionamento dell’aria, in quanto dispositivi che consumano energia, dovrebbero portare alla luce un’etichetta energetica che indica il suo livello di efficienza energia, con una valutazione a colori e lettere di A ++ per la più efficiente alla G per coloro che consumano più energia. Quando si sceglie un condizionatore d’aria, è importante tenere conto del consumo energetico, che si tradurrà nella bolletta energetica alla fine del mese, ma anche nel ridurre le emissioni nell’ambiente.

Questa etichetta mostra anche i valori delle prestazioni stagionali (SEER in caso di aria fredda e SCOP in caso di aria calda), una cifra molto importante, poiché più alto è questo valore, minore è il consumo

Le classi di efficienza richiedono valori diversi in base alle prestazioni della divisione:

Requisiti minimi di efficienza energetica per le apparecchiature di condizionamento dell’aria (pompe di calore, freddo e calore)

Prestazioni del sistema

La maggior parte delle Installazioni di climatizzazione split funzionano oggigiorno con tecnologia inverter, il sistema o Inverter regola il meccanismo del condizionamento dell’aria modificando la frequenza del ciclo elettrico, invece di avviare e arrestare frequentemente, il compressore ruota continuamente, il che aiuta a mantenere costante la temperatura ambiente, garantendo un dispendio energetico direttamente proporzionale alla capacità di raffreddamento richiesta, evitando così inutili consumi e prolungando la vita del compressore.

Sin Tuttavia, l’equipaggiamento di Split air conditioning viene sempre più presentato con caratteristiche complementari all’unica funzione “air only”, come nel caso del [194590] 07] filtri purificatori d’aria o nuovi sistemi ionizzanti, con filtri che purificano l’aria di batteri e polvere, ideali per i casi di allergia. Questi ultimi sistemi possono essere in qualche modo più costosi dei sistemi tradizionali, ma indubbiamente guadagnano in salute e comfort.

Prima di acquistare, ti consigliamo anche di controllare il livello di potenza del suono dell’apparecchio, che si riflette in una sezione dell’etichetta energetica. Se la divisione deve essere installata e utilizzata in una camera da letto, si consiglia di non superare i 24 decibel.

Requisiti di potenza acustica massima per il condizionatore

Funzione di split cold o heat?

Desideriamo solo il freddo o vogliamo anche il calore? In questo caso dovremo scegliere un’aria aria condizionata o pompa di calore reversibile Questo sistema ci consente di programmare il dispositivo in modo freddo in estate e di dare calore in inverno. È un sistema davvero utile se abbiamo bisogno di riscaldare una stanza non troppo grande o in aggiunta al riscaldamento tradizionale per i momenti più duri dell’inverno.

Confrontati tra gli ultimi modelli di mercato entrando nella nostra sezione split air conditioning

Come installare L’ aria condizionata?

Prima di tutto è importante notare che solo un installatore professionista deve eseguire installazioni di aria condizionata split al fine di garantire la massima sicurezza del processo e dell’installazione stessa.

Una squadra di aria condizionata tipo domestico SPLIT è formato da 2 unità, una interna e una esterna. Tra queste due unità, le linee di refrigerazione composte da due tubi di rame e tubi elettrici che collegano le due unità devono essere scartate. Queste linee sono nascoste dietro una grondaia.

Deve essere fornito il drenaggio della condensa dell’unità interna. Questi condensati sono il risultato dell’alta capacità dell’apparecchiatura di ridurre il livello di umidità dell’aria che costituisce un fattore decisivo per la qualità del comfort.

Posizionare sempre verso il basso il tubo di scarico della condensa dell’unità interna e preparare qualche tipo di deposito per raccogliere il liquido risultante dalla condensa, che in periodi di lunga durata (estate) può tradursi in diversi litri.

Nel caso di pompe di calore (che forniscono freddo in estate e calore in inverno), l’unità esterna ha anche uno scarico attraverso il quale verrà scartato un po ‘di liquido.

L’installatore cercherà il luogo più adatto per l’installazione dell’apparecchiatura, assicurando che il comfort sia indicato e che l’inconveniente e l’impatto sul l’estetica del soggiorno è il minimo È anche necessario valutare la posizione della presa elettrica per evitare il posizionamento di grondaie non necessarie non necessarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *